NEWS&PRESS

23 Ott 2017
segnaposto_cavour

CAVOUR HA ASSISTITO IL GRUPPO ACMAR NELLA CESSIONE DELLA CONTROLLATA SIDAC

Un gruppo di imprenditori e investitori italiani insieme al fondo di Obbligazioni Private francese, Indigo Capital (Monique Deloire), attraverso la società veicolo Romagnapack Spa, ha acquisito dal Gruppo Acmar in concordato preventivo il 100% della Sidac.

Sidac è una storica azienda del forlivese che opera nel settore del packaging flessibile. Nel 2016 ha registrato 27 milioni di euro di ricavi con un Ebitda di circa 3,5 milioni ed è un’azienda di riferimento in Italia nei settori del labelling e del packaging flessibile per i settori alimentare, detergenza e pet food.

Questa acquisizione ha l’obiettivo di sviluppare il grande potenziale di crescita di SIDAC sia sul mercato domestico che internazionale attraverso importanti investimenti tecnologici ed un rafforzamento della struttura organizzativa.

Cavour ha ottenuto l’incarico esclusivo alla cessione di Sidac dal Gruppo Acmar nel giugno del 2015.

Con l’ esperienza nel settore dei suoi partners e con il supporto del proprio network  internazionale, Cavour ha contattato 110 targets tra investitori finanziari e gruppi industriali. Per caratteristiche di Sidac si sono privilegiati i targets strategici, in particolare  tutti i converters Europei.

Circa un terzo si sono dimostrati interessati ad approfondire il progetto, con alcune alcune dichiarazioni d’ interesse e offerte di acquisto. Questo interesse è in parte dovuto al trend di consolidamento nell’industria dei confezionamenti flessibili, in atto da anni e che ora sta accelerando con il  crescente coinvolgimento delle società di private equity, attratte dalla crescita globale del settore.

Successivamente, a seguito dell’ omologa del concordato relativo alla capogruppo Acmar, Cavour ha supportato il processo di vendita presentando primari operatori nazionali e internazionali del settore del packaging, contribuendo alla positiva conclusione dell’asta con il raggiungimento del prezzo di vendita superiore del 30% rispetto ai valori di perizia con piena soddisfazione di Acmar e della procedura.

 

viviana